martedì 5 giugno 2012

Dimenticherò Jerrod Smith col dottor Shepherd!

Non oso guardare. Il giorno in cui lo sciupafemmine di Sex and the city, il superlativo cameriere Jerrod Smith, farà definitivamente il suo outing ammettendo di essere gay io voglio essere altrove.
Prima ci hanno abituato a vederlo lì, nel suo etereo splendore di gran figo della Grande Mela, e ora ce lo portano via, gettandolo nella mischia del serial Brothers and Sisters con il ruolo di mangiauomini.
Bastava dirlo prima, avvertirci, fare uscire in sovraimpressione: “Non ingolositevi donne, anche lui farà orbitare il suo sex appeal dove voi non potrete arrivare”. Cioè, sull’altra sponda.
No, dico: a nessuna donna piacciono gli sciupafemmine ma con uno così sei anche disposta a chiudere un occhio se non tutti e due.
Meno male che ti tolgono la pace dei sensi da una parte e dall’altra te la ridanno.
Lunedì sera, dunque, mi sono spalmata sul divano e ho fatto indigestione di Gray’s Anatomy. A chi sarà mai venuto in mente di creare un ospedale dove tutti i medici uomini tranne uno sono dei fighi fotonici? Immaginatevi nella realtà: un bel giorno (perché quel giorno diventa bello davvero) prendi una storta e scivoli. Fai il tuo ingresso nel Seattle Grace Hospitale dove a lenire il tuo dolore arriva nientepopodimeno che il dottor Shepherd in persona, seguito dal chirurgo plastico Mark Sloan. E così, tra una radiografia e l’altra, ti affidano anche allo specializzando Jackson Avery.
E vabè, ti dici, che vuoi che sia: chiodo scaccia chiodo funziona sempre.

Reazioni:

3 commenti:

Io non riesco a decidere quale dei due preferisco...forse sheperd ;), anche se sloan è veramente figo!

se ti va di partecipare ho organizzato un contest
http://paroladilaura.blogspot.it/2012/06/avventure-di-sesso-con-suocere.html

grazie Laura, vengo subito a leggere!

No... Smith gay no! Non lo potrei mai accettare!!!Distrugge anni di mie fantasie ....
quindi, se un giorno lo annuncerà.. io vengo altrove con te e ignoro la notizia!

Posta un commento