venerdì 3 febbraio 2012

L'entusiasmo del peso morto. Incontro ravvicinato con il re degli ignoranti.

Incontro ravvicinato con il re degli ignoranti.

il re: “Crediamo che lei sia quello che fa per noi”
io: “Ottimo. Che orari richiedete? Sa, ho due bimbi piccoli”
il re: “Due bimbi piccoli? Ehm, no, sa...”
io: “Basta mettersi d’accordo”
il re: “No è che di pesi morti in azienda ne abbiamo fin troppi”
io: “Pesi morti, eh? Sono sicura che ha ragione lei”.
Fine della conversazione.

Incontro ravvicinato con il re dei re degli ignoranti.

io: “Bè, sì, sono incinta ma mi sento bene. Mi sono organizzata bene. Credo che vi darò una mano fino a che non mi si romperanno le acque!”
il re dei re: “Credi? Ma sai, non lo so, ma un libero professionista incinta può lavorare?
io: “Certo! Finché vuole. Ci mancherebbe”
il re dei re: “Sai, la tua gravidanza è una bega, non lo nascondo”
io: “Una bega?”
Fine della conversazione e qualche settimana dopo anche della collaborazione.


Mi dicono che al re sia capitato di scivolare su una buccia di banana. Ha sbattuto il muso contro un tavolo. Non si è fatto niente di grave, per fortuna, ma per un attimo, non riuscendo a fermare la caduta, si è sentito - lui sì - alla stregua di un peso morto.
Mi dicono, poi, che il re dei re si sia svegliato una mattina e si sia accorto di avere un coso morto tra le gambe. Il problema è stato passeggero ma in quel frangente ha capito di avere a che fare  - lui sì - con una bega.
Quanto a me: né dopo le suddette conversazioni né tempo dopo mi sono MAI sentita un peso morto. 
Tutt’altro: ho imparato che esiste una condizione dell’animo che si chiama ‘entusiasmo del peso morto’ che invece che far appassire le idee le fa rinascere. Questo blog ne è un esempio.

Reazioni:

4 commenti:

E io azzarderei anche che "ignoranti" sia un termine fin troppo gentile per descrivere individui di rara pochezza come quelli da te incontrati!

Già, mi sono autocensurata!!!In fondo l'ho considerato come un calcio nel sedere che ti dà la spinta per andare oltre e trovare di meglio!

Mi sono scontrata anch'io con questi soggetti... purtoppo però mi è capitato di avere di fronte anche donne che mi hanno detto "Lei è molto qualificata, è perfetta per il posto ma...i bambini sa..." Non so se mi spiego! Il tuo blog mi piace tantissimo, ti seguirò con molto piacere! :)
A presto!
Laura

Però, detto da una donna stride ancora di più! Grazie del follow al blog, mi fa molto piacere! A presto
p.s. sono qui che apprendo ricette dal tuo!!! :-)

Posta un commento