martedì 13 marzo 2012

C’è influenza e influenza. Quella di Gastone è INFLUENZA

C’è influenza e influenza. Quella dei bimbi, per esempio. La Nanetta biondina, una notte e un giorno poverina scappando dal divano al bagno. “Mamma, ho il gomito, mi sento come un gelato”, pronta a sciogliersi. La Nanetta, va da sè, è donna e si vede dal mattino: mai un lamento. In 24 ore il virus intestinale è passato. Sconfitto prima di testa che di corpo.
Il Topo biondo pare (speriamo) che l’abbia presa in forma più leggera. La sua voracità nel bere il latte è dovuta purtroppo capitolare di fronte al figlio piccolo del virus intestinale che, data la scarsa virulenza, gli ha fatto ‘gomitare’ solo tre quarti di latte.
Poi c’è Gastone. La sua è l’INFLUENZA.
“Peppapore aaaaaaami la sppppppppppppina del mmmmmmmmmmmmputer”. Tornato dal lavoro ha emesso quattro strani suoni, prima di capitolare nel letto, distrutto dal pronipote del virus, di un’efficacia nettamente superiore. Il pronipote del virus può insomma dare lezione ai parenti stretti su come annientare l’uomo di casa.
Ti senti male?, gli chiedo. “Mmmmmmmmmmmmmmmmm”
E così, tra un “mmmmmmmmmmmmmmmmmmmmale”, e l’altro Gastone ha finito la sua serata a letto con l’INFLUENZA.

Quanto a me, mi affido al fatto che influenza è un sostantivo femminile, dotata - presumo - di acume tale da lasciarmi in pace.

Reazioni:

2 commenti:

condivido al 100%, a parte il finale: io ho subito l'inglorioso tracollo al lavoro (ti rinfresco la memoria; in uno di quei giorni in
cui si lavora in due e tu sei il "capo"): una catastrofe
complimenti per il blog, sfatando un luogo comune (maschile) la maternità non ha decimato i tuoi neuroni, ah ah ah
elena

ahahahah... grazie Elena, bè direi che non solo la maternità non decima i neuroni, tira fuori capacità di sopravvivenza che prima ignoravi di avere! e vedo di non essere sola! quanto al lavoro, ohi, ohi, poverina. Diciamo che la memoria me la tiene fresca quello che in questo post compare come Gastone che anche se non è scritto ha dovuto lavorare per tutti i giorni dell'influenza, e per il tuo medesimo motivo! ;-)

Posta un commento