lunedì 30 aprile 2012

Matrimonio part-time per sopravvivere alla noia!

Flessibilità. Un concetto che va tanto di moda nel nuovo millennio mordi e fuggi ma che non viene  applicato proprio dove dovrebbe: il matrimonio.
No, ditemi, avete mai fatto una passeggiata al parco in una qualsiasi domenica pomeriggio o in un giorno di festa? Quanti musi lunghi avete incontrato? Io ne vedo sempre a dozzine. L’unico muso lungo che non incontro è quello di Gastone che rifugge i clichè della domenica come la peste. E io con lui. Dunque tra di noi abbiamo applicato la regola aurea dell’ognun per sè e Dio per tutti. Unico modo per sopravvivere all’inevitabile noia del matrimonio.
Allora mi chiedo: perché non rendere flessibile anche il matrimonio?
Immaginate un po’ con che animo più leggero pronunceremmo tutti il fatidico sì se alle solite frasi se ne aggiungesse anche un’altra:

prometto di non costringerti a seguirmi ovunque anche se non vorrai e di lasciarti godere la tua esistenza per la metà del tempo che passeremo insieme.

In altre parole, un matrimonio part-time. Voi direte: e i figli? Graviterebbero all’interno di una famiglia dove non si ode quanto segue:

- ancora a giocare a calcetto??? Mi sono stufata delle tue partite di calcio!
- non mi porti mai da nessuna parte!
- dobbiamo andare a pranzo da tua madre??? Ancora????
- stai sempre a smaltarti le unghie!
- vuoi chiudere quel telefono?
- I tuoi amici non li sopporto!
- Le tue amiche sono tutte oche!
- Ascolti della robaccia!
- Sex and the city è roba per donne senza cervello!
- Ecchepalle!
- Eccheppalle lo dico io!
- No, io!
- Ioooooooooooooooooooooooooooooooooooo!

Reazioni:

19 commenti:

APPROVO. SOPRATTUTTO X LE VISITE DAI PARENTI. MA CHE SENSO HA SE NON ROVINARTI LA DOMENICA E FARTI TORNARE AL LAVORO DI MALUMORE???

Giusto Nicoletta: è uno schiaffo alla libertà personale, secondo me, costringerti a fare cose che non vuoi fare! La domenica poi...

mi sfuggono i dettagli organizzativi... ;)

hmmm...sono d'accordo! ma poi penso anche che amore = volere la felicità dell'altro, in uno dei significati più profondi della parola, per cui quando giuri amore, giuri anche questo concetto...e allora mi chiedo "perchè devo costringerlo a fare qualcosa che non lo rende felice? sarà lui spontaneamente a volerla fare con me per rendermi felice e...insomma...sono pensieri che faccio, ma che a volte non riesco a mettere in pratica, sob! (è anche vero che noi due abbiamo così pochissimi momenti per stare insieme...non esistono nemmeno le "ferie" nella nostra famiglia)

guarda ti devo dire che secondo me ogni tanto non farebbe male un rapporto part time, io adoro stare da sola a volte e non essere obbligata a fare delle cose che non mi vanno mi piacerebbe ;)

Io sarei per un contratto a progetto/co.co.co/a chiamata, in piena linea con i tempi e la mia vita (pseudo)lavorativa

Avete ragione, spoetizzante la mia visione del matrimonio e Chiara, anche a me sfuggono i dettagli organizzativi in effetti!!! Il matrimonio part time è di difficilissima realizzazione ma sento che oggi ne avrei bisogno!!!

E' strano che si cerchi un matrimonio part time.. Anche io lo vorrei.. Pero' e' anche strano che quando uscivo con un mio ex... e lui mi voleva part time.. io ero una noia muso lungo e mi lamentavo sempre.. (differenza.. lui era gia' stato sposato e separato .. io cercavo l'uomo della mia vita .. che poi ho trovato con mio marito).
Certo la misura giusta non esiste in un matrimonio... perche' tutto e' regolato dall'amore ma anche dalla quotidianità.
Da sposati ... dovrebbero darci un tot di soldi (budget) per vivere dei lussi... minimi. Una baby sitter per una serata romantica con il maritozzo... una cuoca personale a casa.. quando nessuno dei due vuole cucinare... e una super domestica vera (non di quelle a ore che non puliscono un cazzo) .. .per pulire il massacro della vita quotidiana.
Amo mio marito... ma amo me stessa... e certe sere .. facciamo .. vita assieme in stanze separate... quando ci riincontriamo dopo qualche ora.. non vediamo l'ora di vederci... (e questa soluzione e' anche economica.. se lui guarda un po di sky calcio e tu fai l'aggiornamento al blog o la maglia).
Ragazze... che vita romantica!!!

Hai ragione anche tu Mari. Ma c'è un tempo per tutto nella vita. C'è il tempo per cercare l'uomo della vita e farci dei figli, c'è il tempo per pensare solo ai figli e c'è il tempo (questo per me non è ancora arrivato) di ritagliarsi degli spazi solo per se stesse. E' questo che intendo. Noi esistiamo come mogli e mamme. Io voglio esistere di nuovo anche come donna. Tant'è.

I miei momenti me li prendo da quando ho il blog. Lui a volte brontola, ma io vado avanti lo stesso perché aggiornare il mio o solo leggerne altri mi fa stare bene.
P.S. Posso dire che palle con questa storia della "mamma"? Esserlo diventa parte intrinseca di te, ma non occorre sbandierarlo continuamente come fanno molte, altrimenti diventa un'etichetta come tante altre.
P.P.S. Sono appena diventata tua follower: ero convinta di esserlo già. Non ci si aspetta da me una cosa del genere, eh!

Non so se sia giusto avere un matrimonio part time e lo dice una che in questo momento della sua vita ha un Fidanzato (non mi piace chiamarlo compagno e cosi io lo definisco ancora il mio fidanzato), perchè penso che un'unione sia sempre soggetta a dei compromessi che aumentano quando si mette al mondo un figlio perchè ci si inserisce anche nelle logiche 'nonni' che spesso aiutano a minare la serenità di una famiglia...io so che sto bene con la mia famiglia forse perchè tra noi c'e molta complicità anche se passiamo molto tempo insieme ma il più delle volte lo facciamo senza prevaricazioni e forse questa è la nostra fortuna!

Alice, benvenuta!!! Anche io pensavo di esserlo già del tuo e il tuo follow di oggi mi ha permesso di correre ai ripari! Anche io mi rilasso con il mio blog, uno sfogo meraviglioso che non abbandonerei mai. Laura, è bello sentirvi dire queste cose così belle sulle vostre unioni, purtroppo io traggo ispirazione per scrivere dalla parte stronzetta di me!!! :-)

Mi diverte pensare a quante reazioni abbia scatenato questo argomento! Effettivamente la vita di coppia è faticosissima... quando c'è! In realtà credo che tutti viviamo il matrimonio part time, in uno slalom super G tra figli, lavoro, faccende domestiche, accompagnamenti vari e nonni da andare a trovare. Qualcuna ha detto di aver incrociato il marito nel corridoio. Mio marito e io ci scriviamo via mail o sms. Molti mariti delle mie amiche tornano a casa per cambiare il contenuto della valigia e riprendere un altro aereo... Se questo non è part time...! Quindi, a quanto pare, non funziona nenche così; o forse è proprio per questo che non funziona...?

Direi che questi sono scenari apocalittici! Part time vuole dire che almeno per la metà del tempo ce l'hai!!! O, almeno, io intendo moglie e marito come due cerchi che si incrociano in un'area comune che si chiama vita matrimoniale. Ma deve restare del tempo libero per se stessi e sfido chiunque a dirmi che una mamma di due figli, sposata, con casa e lavoro ne ha... Non avere mai accanto un uomo è un'altra cosa. E c'è di più: molto spesso sento mie amiche o amici che si lamentano perché costretti a fare spessissimo quello che non vogliono. Tipo ogni domenica a pranzo dai suoceri o simili. Allora, lasciatemi dire che l'amore sconfina in qualcos'altro quando toglie troppa libertà!
p.s. Eh già Pomella, è divertente leggere quanto confronto scatena la vita matrimoniale!!! :-)

Yourcenar's Rules : capacita' di dare amore senza costrizioni e legacci , sembra cosi' semplice ...

Ps : donne diverse , che non anelino ad essere protette come cuccioli indifesi sarebbero propedeutiche a coppie piu' "sane" come uomini peraltro senza complessi di "virilita" da improbabili salotti televisivi .

Uao! Finalmente un uomo che dice la sua... e mi trovi anche molto d'accordo con te!!!!

Io sono diventata mamma da pochissimo e moglie da poco. Mi sono ritrovata proiettata in una vita totalmente diversa da prima. Per la cronaca prima ero una saetta, scattavo tra lavoro,prove di teatro, aperitivi, serate notturne, ma anche gite in montagna amici vacanze... Il mio bimbo e mio marito sono strepitosi perchè mi lasciano fare molto ma io "non mi lascio fare molto". Ossia io non mi permetto di riprendermi un po' della mia vita, lotto con i sensi di colpa eppure mi basterebbe ogni tanto avere quella "metà di tempo per me". E seppur marito e figlio me lo permetterebbero, perchè io non me lo permetto? Io idealmente sono super favorevole al matrimonio part-time ma perchè è così difficile concederselo? Magari sono interrogativi senza risposta...non so..

Se mai troverò le risposte ve le farò sapere!!!

Posta un commento